CPCP

Membri del Consiglio Pastorale di Comunità Pastorale per il periodo 2019 - 2023

 

cpcp-01.

 Don Giuseppe Reduzzi

Parroco

immag_pers

 Don Simone Riva

cpcp-03_-_donan.

 Don Andrea Nocera

 

cpcp-04_-_af.

 Antonio Fatigati

(Diacono)

 cpcp-05_af.

Andrea Fumagalli

(Diacono)

 cpcp-06_suor_ac.

Suor Alessandra Camatta

(Missionarie Immacolata)

 

cpcp-07_suor_gc.Suor Giulia Cereda

(Preziosissimo Sangue)

 cpcp-08_suor_an.

Suor Annalisa Nava

(Misericordine)

cpcp-09_as.

 Adelaide Scarpellini

 

cpcp-10_fa.

 Francis Akye

 cpcp-11_ma.

Matteo Armillotta

 cpcp-12_cc.

Cosimo Carnovale

 

cpcp-13_mc.

 Manuela Carpani

 

cpcp-14_mc.

Massimo Cerizza

 

cpcp-15_mc.

Mara Citterio

 cpcp-16_pc.

Paolo Confalonieri

 cpcp-17_ag.

Augusta Galli

 

immag_pers

Nishan Manjula 

Kudagammanage

 

cpcp-19_cl.

 Cinzia Longhi

 cpcp-20_vm.

Valentina Mangione

 cpcp-21_tm.

Tommaso Montuoro

 

cpcp-22_an.

 Anna Nermi

 cpcp-23_rp.

Rosella Panzeri

 cpcp-24_vp.

Viviano Patino

 

cpcp-25_ep.

 Emanuele Patrini

 immag_pers

 Fernando Ponnamperumage

 cpcp-27_fr.

Fabrizio Ricci

 

cpcp-28_mr.

 Maria Rosa Ripamonti

Presidente A.C.

cpcp-29_pr.

Patrizia Rollo

cpcp-30_nr.

Nadia Rossi

 

cpcp-31_ms.

Matteo Sausto

 cpcp-32_gv.

Gabriella Vegetti

 

cpcp-33_lv.

 Lorenzo Veggiato

 

Cos’è il Consiglio Pastorale

Sinodo, cost. 147

"Un momento significativo della partecipazione all'azione pastorale della parrocchia si realizza anche mediante il "consigliare nella Chiesa", in vista del comune discernimento per il servizio al Vangelo. Il consigliare nella Chiesa non è facoltativo, ma è necessario per il cammino da compiere e per le scelte pastorali da fare. Il consiglio pastorale parrocchiale e, nel suo settore e con la sua specificità, il consiglio parrocchiale per gli affari economici, sono un ambito della collaborazione tra presbiteri, diaconi, consacrati e laici e uno strumento tipicamente ecclesiale, la cui natura è qualificata dal diritto-dovere di tutti i battezzati alla partecipazione corresponsabile e dall’ecclesiologia di comunione”.

“Il consiglio pastorale, in una corretta visione ecclesiologica, ha un duplice fondamentale significato:

• da una parte rappresenta l'immagine della fraternità e della comunione dell'intera comunità parrocchiale di cui è espressione in tutte le sue componenti,

• dall'altra costituisce lo strumento della decisione comune pastorale, dove il ministero della presidenza, proprio del parroco, e la corresponsabilità di tutti i fedeli devono trovare la loro sintesi. Il consiglio pastorale è quindi realmente soggetto unitario delle deliberazioni per la vita della comunità, sia pure con la presenza diversificata del parroco e degli altri fedeli”.

Quali forme assume il Consiglio Pastorale

Sinodo, cost. 142

"Strumento fondamentale per l’azione pastorale della comunità parrocchiale è il consiglio pastorale, quale organismo che vede, con la presenza del parroco, anche quella dei rappresentanti dell’intera parrocchia e si qualifica come soggetto di programmazione dell’azione pastorale”.

Direttorio, 1.4 - Consiglio Pastorale della Comunità Pastorale (CPCP):

È la struttura analoga al Consiglio Pastorale Parrocchiale con riferimento alla Comunità Pastorale, intesa come soggetto canonicamente istituito. Non si tratta pertanto di un semplice organismo unitario, rispetto alle singole parrocchie, ma di un vero consiglio pastorale unito in cui la comunità pastorale, nel rispetto della proporzione tra le diverse parrocchie, si esprime come un'unica soggettività.

 

2020
Ottobre
26
Lunedì

S. Evaristo papa