L'editoriale

NEL CUORE: UN' IMPRONTA

don Enrico, responsabile Comunità pastorale

“Nella vita non contano i passi che fai, né le scarpe che usi, ma le impronte che lasci” (Anonimo)

Sono passati diversi anni da quando don Giovanni Verpelli ha preso a cuore il “Villaggio Primavera”, ora quartiere Libertà, fondando poi la Parrocchia, intitolandola a Cristo Re, divenendo così il primo parroco. Sono commosso dal percepire l’affetto, la gratitudine e l’ammirazione di tanti parrocchiani, allora bambini, ragazzi e giovani, che ancora lo portano nel cuore. Il ricordo della sua dedizione e del suo impegno, nel guidare questa comunità allora nascente, è davvero ammirevole. Eleviamo insieme a tutta la Parrocchia di Cristo Re, inserita ora nella Comunità pastorale di San Francesco d’Assisi, un grazie a Don Giovanni per aver sostenuto, consigliato e accompagnato tanti percorsi spirituali. Il suo amore, la sua gentilezza, la sua tenacia e la sua pazienza rimangano nel cuore come prezioso dono per tutti noi e siano sprone per continuare un cammino fecondo nella comunità cristiana.

 Vi lascio ora allo scritto di un parrocchiano, Giovanni Vergani, che ringrazio e che si è reso voce di tanti altri fedeli nel promuovere la dedicazione del Sagrato della Chiesa Cristo Re per ricordare il fondatore e primo parroco, don Giovanni Verpelli.

Prossimamente renderemo noto il programma dei festeggiamenti.

Don Giovanni, primo parroco di “Cristo Re” Don Giovanni Verpelli, nel 1960, fu chiamato a “S. Gerardo” con l’incarico di fondare una nuova parrocchia al “Villaggio Primavera” (come allora si chiamava il quartiere Libertà). Nei primi dieci anni don Giovanni lavorò intensamente per far nascere una comunità vivace. Formò un buon gruppo di collaboratori che lo aiutarono poi a realizzare tutte le strutture necessarie. Nacque, così, nel 1970 la parrocchia di Cristo Re di cui fu il primo parroco fino al 1990 quando lasciò la guida al suo successore don Francesco Vitari. Don Giovanni è stato una figura fondamentale a Cristo Re per tanti che hanno ricevuto da lui – da bambini, ragazzi, adolescenti, giovani e adulti – tanti insegnamenti, esempi di vita e ricordi indelebili. Ne tratteggio alcuni, in un’ideale “tavolozza di colori”, come è stata la sua guida a Cristo Re. Per me l’avergli fatto da chierichetto per anni alle ss. Messe, è stata occasione per una catechesi continua sul senso del “servire”, intensificata dalle sue profonde e vibranti omelie. Quanta energia nelle sue parole e nella sua voce stentorea, poi diventata flebile ma sempre incisiva. E poi la recita del Rosario, insieme a noi ragazzini dell’oratorio, con l’insegnamento ad affidarsi alla Madonna. Indelebili gli anni dell’adolescenza in oratorio, la cui organizzazione don Giovanni affidava con grande fiducia a noi ragazzi e giovani, sotto la preziosa guida di alcuni educatori adulti; così pure la sua presenza durante le gite e anche in mezzo al campo di calcio con la sua veste lunga. Una passione educativa straripante. Certamente “moderno” nell’approccio educativo, ha sempre mantenuto un amore particolare per la liturgia e per il canto gregoriano in latino: tutti noi di quei tempi ricordiamo il “Tantum Ergo”, il “Te Deum”, il “Veni Creator”… Quanta passione metteva nel bel canto, con il coro inizialmente da lui stesso guidato. E come non citare la proclamazione del “Passio” nel triduo pasquale, chiamandoci a svolgere una delle voci narranti. Fondamentali per la giovane comunità di Cristo Re degli anni 70-80, le sue catechesi. Ogni ragazzo, così come gli adulti, apprezzava il suo stile di confessore: dolce, rassicurante, capace di capire anche oltre le parole. Molto più di tante parole, valeva la sua attenzione e predilezione per i poveri, gli ammalati, gli ultimi: le visite settimanali agli ammalati della parrocchia, anche quelli ricoverati, spesso accompagnato da qualche laico, cui ha affidato fin da subito diversi compiti in vari ambiti della parrocchia, dimostrandosi antesignano della corresponsabilità dei laici.

Sono questi alcuni brevi tratteggi della persona e del sacerdote don Giovanni, che visse in autentico spirito evangelico, mettendo sempre al primo posto il prossimo, la comunità a lui affidata, sia quella cristiana che quella sociale e civile del quartiere, senza risparmiarsi mai e affrontando le fatiche degli inizi di un nuovo quartiere. A questo si aggiunge la figura di don Giovanni fondatore della parrocchia intesa anche nelle sue strutture a partire dalla prima, la Scuola Materna (lungimirante scelta per un quartiere nascente), poi la chiesa, l’oratorio (in origine chiamato significativamente “casa della Gioventù”), campi da calcio e basket, soltando alla fine di tutto anche la casa parrocchiale dove poter andare a vivere, dopo tanti anni nei quali visse al terzo piano di una palazzina senza ascensore. Da tutto ciò si può ben capire la riconoscenza di tanti parrocchiani di Cristo Re. In tanti devono a lui qualcuna delle scelte fatte nella propria vita, intesa come vocazione al matrimonio, alla vita religiosa, al volontariato, all’impegno civico, al servizio al bene comune. Ringraziamo il Signore per averlo donato alla nostra comunità, al quartiere e a tutta la città. Proprio per il tanto da lui seminato in parrocchia e nel quartiere, la dedicazione del piazzale-sagrato della chiesa il 5 maggio prossimo è un doveroso riconoscimento, di cui ringraziamo l’Amministrazione Comunale: un segno tangibile e duraturo che restera in memoria di don Giovanni Verpelli.

Giovanni Vergani

Pellegrinaggio serale a Caravaggio

Giovedì 9 maggio

Partenza: ore 19.30 in pullman
(indicheremo successivamente i luoghi in base alle iscrizioni)

A Caravaggio:
ore 20.30: S. Rosario
ore 21.00: S. Messa

Iscrizioni: nelle singole parrocchie entro venerdì 3 maggio, poi accoglieremo in base alla eventuale disponibilità. Costo: verrà indicato all’atto dell’iscrizione.

Chi viene in auto è pregato di segnalarlo insieme al numero delle persone che porta.

ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

IL SÌ DI DIO NEL SÌ DEGLI UOMINI
Celebriamo insieme gli Anniversari Significativi di Matrimonio

 

Venerdì 17 Maggio: ore 21.00, Chiesa Sacra Famiglia: 
incontro per le coppie festeggiate delle nostre tre parrocchie, possibilità SS. Confessioni.

Domenica 19 maggio: Celebrazione Solenne degli Anniversari: 

ore 10.00, Cristo Re;

ore 10,30 Sacra Famiglia; 

ore 11.00 Sant’Ambrogio. 

Al termine verrà consegnato un omaggio come augurio.

 

Iscrizioni, specificando il proprio anniversario:
Sacra Famiglia: Centro Parrocchiale A. Cazzaniga (lu-ve ore 16.00-18.00)
Cristo Re: direttamente da don Andrea
Sant’Ambrogio: dare il nome a Roberto e Patrizia Zuccon, cell: +39 340 3790477

SPETTACOLO COMPAGNIA TEATRALE IMPARA L'ARTE

Lunedi 8 aprile inizia la prevendita del nuovo spettacolo della Compagnia Impara l’Arte presso Centro parrocchiale “Don Cazzaniga”.

 

L'E' SUCCESS UNA SIRA IN TRENU

Commedia brillante in tre atti

Presso il teatro Triante, sabato 4 maggio, ore 21.00 e domenica 5 maggio, ore 16.00

 

Clicca qui per maggiori informazioni

 

 

 

CARITAS - PERSONE ANZIANE

I volontari Caritas della Comunità Pastorale invitano le persone anziane che lo desiderano, a partecipare agli incontri organizzati presso il Centro Parrocchiale Sacra Famiglia e a S. Ambrogio.

A Sacra Famiglia
Vi aspettano il GIOVEDI’ alle ore 15.00 per condividere una merenda insieme e un’attività ricreativa. Le date dei primi incontri sono:
18 aprile - “Merenda e 4 chiacchiere" con attività per conoscersi.
02 maggio - "Merenda in gioco" con attività rivolte al benessere.
09 maggio - “Una merenda nel mondo" momento di convivialità e racconto.
EVENTO SPECIALE: 13 maggio – Festa della Mamma presso l’Oratorio Frassati.
Per informazioni contattare Mirella Nidini 
Cell 333.2560615 mirella.dario@alice.it

 

A S. Ambrogio
Vi aspettiamo la seconda domenica del mese alle ore 15.00 per una tombola e la merenda insieme. Le date dei prossimi incontri: 14/04 – 12/05 – 09/06
Per informazioni: Antonia Grisanti cell 347. 2773695

--------------------------

Telefonate di Buon Compleanno!
Tutti coloro con più di 80 anni saranno contattati da volontari della Caritas della Comunità Pastorale 
che effettueranno una telefonata dedicando un po' del loro tempo per questo speciale momento. Troverete un tagliandino da compilare per aiutarci ad avere il maggior numero di telefoni possibile, in modo da non dimenticare nessuno! Potrete restituirli inserendoli nella cassetta delle offerte nelle nostre tre chiese 
oppure consegnandoli ai sacerdoti; per info potete chiamare il cell. 335 8752422
mail: anzianiefamiglie@caritasmonza.org

CAMPO ESTIVO ORATORI COMUNITà PASTORALE

A Campo Moro (Sonrio, Valmalenco)

Dal 20 al 27 luglio: Prima, seconda e terza media

Dal 27 luglio al 3 agosto: Adolescenti e 18/19enni 

Iscrizioni: da lunedì 4 marzo alle ore 20, solo su SANSONE.

Quota € 300, compreso vitto, alloggio e trasporto. Per l'iscrizione acconto € 150, saldo entro il 16 giugno.

 

 

 

 

"VITE A CONTATTO"

Azione Cattolica Comunità Pastorali

SS. Quattro Evangelisti e S.Francesco d’Assisi - MONZA

VITE A CONTATTO - Incontri per adulti che intendono “impastare” sempre più il proprio stile di vita con il Vangelo.

Dalle ore 16,00 alle 18.00

DOMENICA 25 Febbraio: Centro parrocchiale Sacra Famiglia
DOMENICA 17 Marzo: Oratorio Regina pacis
DOMENICA 12 Maggio: Luogo da definire
Gli incontri sono aperti a tutti! Al termine di ogni incontro aperitivo in condivisione

DOMENICA 14 Aprile, Incontro diocesano a Milano sul tema dell’Enciclica Laudato sì

Per maggiori informazioni e per scaricare la locandina clicca qui

 

 

Misa de difuntos

Continua l’intenzione di vivere un momento di comunione tra nazionalità e realtà diverse:

Venerdì 26 aprile

Ogni ultimo venerdì del mese, nella Chiesa Sacra Famiglia, la S. Messa delle ore 18.30 avrà la presenza anche dei nostri fratelli e sorelle latinoamericani. Un cesto, posto sul tavolino a metà chiesa, raccoglierà i nomi dei defunti che si vorranno ricordare, oppure un’intenzione particolare, per cui pregare. Verranno poi portati all’altare e presentati al Signore. Puoi preparare prima, a casa tua, il tuo foglietto che depositerai poi in questo cesto.

Sostegno alla povertà

Nelle chiese della comunità pastorale, a cura della San Vincenzo della Comunità di San Francesco e della Caritas, una domenica al mese portando prodotti e generi alimentari alle S. Messe.

Raccolta del 13 e 14 APRILE 2024

Prodotti: OLIO - BISCOTTI - ZUCCHERO - CARNE IN SCATOLA

 

 

GUARDAROBA DI SAN FRANCESCO

Presso l'oratorio Alberto Marvelli, parrocchia Cristo Re

È un’iniziativa promossa da anni in Parrocchia, finalizzata a sperimentare in concreto i valori della sobrietà, del riciclo, dello scambio disinteressato.

Secondo le indicazioni delle volontarie, vengono raccolti capi seminuovi e nuovi per bambino, ragazzo, donna e uomo, che durante le aperture sono ceduti su offerta libera, a sostegno delle attività dell’Oratorio.

 

PROSSIMA APERTURA: DOMENICA 21 APRILE 2024, con mercatini

 

FOTO EVENTI DELLA PARROCCHIA SANT'AMBROGIO

Clicca qui

per vedere le foto degli eventi della Parrocchia di Sant'Ambrogio di Monza

 

 

 

 

 

Per i bisogni della Comunità pastorale

Per gli aiuti alla San Vincenzo della Comunità pastorale è attiva l'iniziativa "SPESA SOLIDALE" (vedi modalità nell'avviso sotto) con le indicazioni anche per le offerte.

Per offerte alle nostre parrocchie comunichiamo le seguenti coordinate bancarie:

PARROCCHIA SACRA FAMIGLIA  codice IBAN  IT19U0521620404000000008033

PARROCCHIA CRISTO RE  codice IBAN  IT10B0521620401000000061006

PARROCCHIA S. AMBROGIO  codice IBAN  IT98K0521620404000000064479

 

SPESA SOLIDALE

Conferenza San Vincenzo di San Francesco 

Chi volesse contribuire con beni di prima necessità (latte, olio, carne e tonno in scatola, prodotti per l’igiene personale o della casa) o con un contributo economico può trovarci al seguente numero di telefono: Conferenza San Vincenzo San Francesco 351.915.3140 (Tina)

In alternativa, anche per piccole offerte segnaliamo

IBAN :  IT29M0623020401000015265601

intestato alla Società San Vincenzo-Conferenza san Francesco- via Buonarroti 85

Banca:  CREDIT AGRICOLE

 

Causale:  SPESA SOLIDALE